Davoli (CZ) – Dopo averla fondata e avviata, Domenico Lanciano affida la Biblioteca dell’Amore al direttore Aldo Marcellino

Davoli (CZ) – Dopo averla fondata e avviata, Domenico Lanciano affida la Biblioteca dell’Amore al direttore Aldo Marcellino
Davoli (CZ) – Dopo averla fondata e avviata, Domenico Lanciano affida la Biblioteca dell’Amore al direttore Aldo Marcellino

   

Dopo averla fondata e avviata con grande entusiasmo nello scorso mese di maggio, Domenico Lanciano affida la “Biblioteca dell’Amore (a 360 gradi)” al direttore Aldo Marcellino che già guida da quattordici anni con grande perizia la “Biblioteca Pubblica” di Davoli Marina (CZ) voluta e gestita molto lodevolmente e meritevolmente dall’Associazione dei Vincenziani.

 

Lo stesso Domenico Lanciano, giornalista e animatore socio-culturale (noto dal 1986 per la vicenda di “Badolato paese in vendita”), si scusa con i Vincenziani, ma deve lasciare l’intensa collaborazione per intervenuti motivi personali. Tuttavia continuerà ad inviare libri ed altro materiale di pedagogia sociale e, in particolare, a sollecitare altri ad effettuare utili donazioni affinché Davoli diventi un valido e meritorio riferimento comprensoriale anche nella maggiore e migliore sensibilizzazione nel campo dei sentimenti e della attività correlate.

 

Come si ricorderà, recentemente tale Biblioteca dell’Amore si era arricchita, oltre che di numerosi libri socio-pedagogici, anche di “Amore sconosciuto” una bella tela (cm 60 x 80) del bravo giovane pittore catanzarese Claudio Caroleo, il quale aveva immediatamente aderito all’invito di donazione. Inoltre, il dottore Domenico Tucci di Petrizzi, sempre su invito di Domenico Lanciano, aveva donato circa cinquanta volumi, pure in onore del papà poeta Luigi. Altre utili donazioni sono già state promesse e aumenteranno sicuramente il potere di molto efficace attrazione non soltanto per la “Biblioteca dell’Amore” ma anche per la “Biblioteca Pubblica Vincenziana” che la contiene.

Qual è la vostra reazione?

like

dislike

love

funny

angry

sad

wow